Invitalia : come le donne possono ottenere un finanziamento e fare impresa

Crearsi un posto di lavoro, voglia di sentirsi realizzate professionalmente, necessità di conciliare vita professionale con la vita privata e familiare, voglia di indipendenza e di autonomia: sono questi i prioritari e principali obiettivi a cui una donna aspira. Se anche tu sei una donna e vuoi metterti in proprio ed avviare la tua attività imprenditoriale, realizzando il tuo sogno nel cassetto, segui la nostra guida e fruisci dei finanziamenti a tasso agevolato e a fondo perduto approntati da Invitalia.  

MISSION DI INVITALIA E RISULTATI CONSEGUITI NEL 2017

Invitalia da sempre sostiene le iniziative imprenditoriali: a chi vuole mettersi in proprio e avviare una nuova attività imprenditoriale nel nostro Paese, Invitalia incoraggia la creazione di piccole attività imprenditoriali da parte di persone prive di occupazione. “Dedichiamo particolare attenzione allo startup di iniziative innovative, agli spin off da ricerca e alle idee brillanti che hanno potenzialità di business“, è questa la filosofia e l’essenza essenziale di quello che ogni giorno mette in atto Invitalia.

risultati conseguiti da Invitalia non sono assolutamente da sottovalutare.
Dati aggiornati al 1 giugno 2017:
117.391 Imprese finanziate
8,8 mld di Agevolazioni concesse
239.005 Nuovi posti di lavoro
Tanti gli strumenti approntati da Invitalia per incentivare la creazione di nuove imprese:
Cultura Crea
SELFIEmployment
Easitaly
Nuove imprese a tasso zero
Smart&Start Italia
Autoimpiego
Programma Best
Impresa no profit

DONNE & IMPRESA: QUANDO L’IMPRESA È … DONNA

Le donne rappresentano un target importante per lo sviluppo di nuova imprenditorialità. Gli incentivi gestiti da Invitalia sono rivolti alle potenziali imprenditrici e, in alcuni casi, prevedono facilitazioni a loro dedicate. I risultati conseguiti da Invitalia non sono, su questo versante da sottovalutare: sono ben 940 le startup femminili finanziate nel 2016.
Invitalia dà credito alle donne! Sono 2.184 le nuove imprese finanziate da Invitalia nell’anno 2016 attraverso l’Autoimpiego, Nuove Imprese a Tasso Zero, Selfiemployment e Smart&Start.
Di queste, il 43% sono imprese a maggioranza femminile e la stragrande maggioranza sono startup con sede nel Sud d’Italia.

START UP FEMMINILI: GLI STRUMENTI DA TENERE IN CONSIDERAZIONE DA FRUIRE!

Se vuoi anche tu avviare la tua impresa e vuoi beneficiare degli incentivi e del credito agevolato per realizzare il tuo sogno e per dare concretezza alla tua business idea, fruisci dei seguenti strumenti agevolativi:

  • SMART&START ITALIA, Incentivi per le startup innovative in tutta Italia: finanzia progetti compresi tra 100 mila e 1,5 milioni di euro, con copertura delle spese d’investimento e dei costi di gestione. La domanda si presenta solo on line. Smart&Start Italia offre un mutuo a tasso zero fino al 70% dell’investimento totale. La percentuale di finanziamento può salire all’80% se la startup è costituita esclusivamente da donne o da giovani sotto i 35 anni, oppure se al suo interno c’è almeno un dottore di ricerca italiano che lavora all’estero e vuole rientrare in Italia; inoltre, offre un contributo a fondo perduto pari al 20% del mutuo, solo per le startup con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
  • “Nuove imprese a tasso zero” è l’incentivo per i giovani (18-35 anni) e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro che può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi, rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni. (Fonte) (Invitalia)

 

 

 

Lascia un commento