Due grandi eventi da non perdere tra Matera e Bari, giovedì 21 novembre


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

Oggi voglio segnalarvi due eventi musicali da non perdere per giovedì 21 novembre e che abbraccia vari gusti musicali tra Bari e Matera. Il primo è sicuramente “molto pop” e l’altro per gli amanti di “un certo genere musicale” più ricercato . di scena Francesco Renga a Bari al Teatro Team e il
liutista, continuista, chitarrista, docente Luca Tarantino presso il teatro Duni a Matera , nell’ambito del Festival Duni 2019.

Proprio Martedì 15 ottobre è uscito “Il più bel fiore”, esordio da solista di Luca Tarantino, liutista, compositore, chitarrista e produttore leccese, specializzato nella ricerca e nella riproposta della musica antica. Prodotto dall’etichetta discografica del Canzoniere Grecanico Salentino con il sostegno di Puglia Sounds Record 2019 (Regione Puglia – Fsc 2014/2020 – Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro), il disco – un’opera strumentale per arciliuto a 14 cori – racconta l’avvento del barocco italiano, attraverso le opere dei maestri collegati alla corte di Papa Urbano VIII Barberini. Il tour di presentazione prosegue il 21 Novembre a Matera in occasione del festival Duni 2019 nel ipogeo Motta alle 20:30

Le musiche, tratte da un anonimo quaderno di liuto, sono composte, infatti, nella prima metà del ‘600 da alcuni dei più grandi autori dell’epoca: il napoletano Andrea Falconieri, il reggiano Pietro Paolo Melii, il veneziano Johann Hieronymus Kapsperger, il romano Arcangelo Lori e Giuseppe Baglione, figlio del celebre pittore lombardo Cesare. Un disco/concerto – registrato in presa diretta da Valerio Daniele nelle sale del Castello “Volante” De’ Monti di Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce – che prova a restituire all’ascoltatore contemporaneo la suggestione di rivivere un momento storico di grande fermento artistico, il nascere di quell’intensa stagione culturale che gli storici ottocenteschi chiameranno l’Epoca Barocca.

Per quanto riguarda Francesco Renga , dopo un’estate trascorsa tra festival e grandi concerti all’apertoFrancesco Renga ha dato il via al suo tour nei teatri, per portare le sue canzoni nei luoghi più intimi, in uno spettacolo magico e coinvolgente.

Atteso al TeatroTeam di Bari per un doppio appuntamento, il 21 e 22 novembre, il cantautore bresciano sarà accompagnato sul palco dai musicisti Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere), Stefano Brandoni (chitarre), Heggy Vezzano (chitarre), Phil Mer (batteria) e Gabriele Cannarozzo (basso).

L’altra metà Tour sarà l’occasione per ascoltare dal vivo i brani estratti dall’omonimo album, oltre alle indimenticabili hit del suo repertorio. Si tratterà di una scaletta molto lunga, componendosi di ben 33 canzoni.

L’ultimo album di Renga, frutto di oltre 35 anni di lavoro, è stato realizzato in collaborazione con moltissimi giovani autorimusicisti e artisti di talento. Tra le firme dei brani presenti nel disco, spiccano quelle di Paolo Antonacci, Bungaro, Cesare Chiodo, Daniele Conti, Simone Cremonini, Antonio Di Martino, Matteo Grandi, Daniele Lazzarin (Danti), Leo Pari, Flavio Pardini (Gazzelle), Rakele, Edwyn Roberts, Luca SerpentiDavide Simonetta, Patrizio Simonini, Ultimo, Lorenzo Urciullo (Colapesce), Fortunato Zampaglione e Michele Zocca.

L’altra metà, pubblicato al giro di boa dei suoi 50 anni, ha aperto un nuovo capitolo della sua discografia e della sua vita. Nella tracklist del disco, anche il pezzo sanremese “Aspetto che torni”, in cui Renga si confronta con la morte della madre e con l’Alzheimer che ha colpito il padre.

In radio dal 25 ottobre, il nuovo singolo di Renga featuring Ermal Meta dal titolo “Normale”, un inno dedicato alla capacità di rendere speciali anche le cose più semplici della vita di tutti i giorni: entrambi proteggono quella normalità che cercano di trattenere per non perdere mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.