News

Archeologia: trovata nuova parte statua di Minerva a Castro (VIDEONEWS)

Emerge un altro pezzo di storia dagli scavi in corso nell’area archeologica di Castro, in località “Capanne”, nel Basso Salento, dove da anni si scava per portare alla luce i resti del tempio di Minerva e dell’imponente statua scultorea del IV secolo avanti Cristo dedicata al culto della dea guerriera.

Già nel 2015 sono stati portati alla luce il busto e numerosi frammenti della statua di Minerva. Oggi, a 3 metri di profondità dal punto in cui è avvenuto il ritrovamento della parte superiore, gli archeologi hanno trovato la parte inferiore del manufatto. Il reperto ha una lunghezza di circa 160 cm e sarebbe lesionato in due parti: mostra il resto del peplo e un accenno del piede destro della dea. Gli scavi, compiuti in base ad una concessione Soprintendenza-Comune di Castro, sono finanziati da un gruppo di privati sotto la direzione scientifica del professor Francesco D’Andria dell’Università del Salento e coordinati dagli archeologi Amedeo Galati e Alessandro Rizzo. Le ricerche cercano di ricostruire il volto millenario del luogo dove Enea approdò in fuga da Troia. I resti si trovano nelle sale del castello di Castro, che ospita la sede del Museo archeologico