Eventi

Due eventi da non perdere a Gravina in Puglia e Matera

Sulle orme di Josè Garcia Ortega a Matera, l’artista spagnolo che negli anni Settanta visse nei rioni Sassi l’esilio della dittatura franchista, vivendo l’esperienza di laboratorio con il circolo culturale La Scaletta, fino al 13 ottobre, a Matera (Capitale europea della Cultura 2019), negli Ipogei Motta, dieci artisti spagnoli espongono opere di diverse fatture, tema, tecniche e dimensioni per il progetto “La Cultura è Capitale”.
    La mostra collettiva, che rientra nel programma curato da Andrea Iezzi, con l’apporto di Margarita Rodriguez e Cristina Cuesta, è stata promossa dall’Ambasciata di Spagna e dalla Fondazione con il Sud.

Trentadue opere provenienti da collezioni private di tutta Italia, per raccontare la vita di un Pontefice e ricostruire l’influenza della sua famiglia sul mondo dell’arte. Ha per titolo Benedetto XIII. Gli Orsini e le arti a Gravina la mostra organizzata dalla Fondazione Ettore Pomarici Santomasi e dal Comune di Gravina in Puglia, in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno. Sarà la prima mai dedicata a Gravina alla figura di papa Benedetto XIII, al secolo Pietro Francesco Orsini, che nacque nella cittadina pugliese nel 1649. Personalità complessa e dal carattere sfuggente, il Pontefice non è stato mai dimenticato nella sua terra natale, toponimo significativamente aggiunto al cognome del suo lignaggio. La mostra a lui dedicata è stata presentata in una conferenza stampa nel Salone delle Feste della Fondazione, presenti il presidente, Mario Burdi, l’assessore comunale al turismo, Paolo Calculli, ed il curatore della mostra, Adriano Amendola. Tra gli ospiti anche Vittorio Sgarbi  

Notizia Audio voce Mimmo Moramarco
Vietata la riproduzione della voce senza previa autorizzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *