Il potenziale della comunità Anonymous, ma non lo sanno…

Qualcuno potrebbe anche non credere ma sono quasi due anni che volevo scrivere questo articolo sulla Comunità Anonymous. Dopo l’avvento dei “Pirati” nel 2006 e dopo tutto quello che si è detto sulla democrazia diretta, partecipata, partecipativa, liquida e via dicendo (fallimentare a monte), presente da 10 anni in rete, mi ritengo umilmente anche un pochino competente in materia e in tutte le dinamiche che ne conseguono. L’evoluzione della “bufala 5 stelle” e tutto il resto…

Nel tempo ci sono stati – e ci sono ancora – degli improvvisati che si sono auto proclamati parte della Comunità Anonymous gettando anche una certa confusione all’inizio in rete che, via via, si è dissolta e anche per la presa di posizione dei veri Anonymous con comunicazioni di alta qualità dove si vedeva nettamente la differenza. Io mi sono anche scontrato anni fa ma poi ho capito che è meglio un Anonymous, che ha fatto una scelta alla base e non un “deficiente” che si crea account falsi per esternare le proprie frustrazioni in rete o , ancora peggio , per alimentare consenso politico a “delle bufale”.

Il tempo mi ha anche fatto capire e conoscere, anche dall’estero, che dietro la Comunità Anonymous non c’è gente che usa la tastiera solo per esternare le proprie turbe ma veri professionisti dell’informatica, della rete, dell’elettronica e della comunicazione in generale. Sicuramente , come in tutte le cose , “lo stupido con i ditini” sulle tastiere è ovunque ma qui parliamo della maggior parte di gente che ha fatto una scelta chiara a monte. Qualcuno li ha anche definiti dei vigliacchi perché si nascondono : anche su questo sono sempre stato in disaccordo proprio perché penso, appunto, che c’è una scelta ben chiara di fondo che può piacere o non può piacere ma vigliacchi no.

Detto questo però l’unica cosa che (da due anni) mi risulta strana è : come mai la Comunità Anonymous mondiale, nonostante le loro menti, non si sia ritrovata a riflette su un aspetto di estrema importanza per le sorti dell’umanità?  Oggi solo loro possono cambiare le cose in maniera radicale e in positivo, proprio perché sono nascosti e anonimi. Irraggiungibili e non identificabili da “qualsiasi mafia o casta” . Irraggiungibili da qualsiasi potere…Irraggiungibili da qualsiasi tritacarne politico o mediatico…Ma nello stesso tempo raggiungibili a distanza , sempre nell’anonimato, dalla gente comune . In pratica “una sorta di filtro” inattaccabile, incontaminabile, inavvicinabile …In pratica la Comunità Anonymous ha naturalmente in se e da sempre, quello che gli altri cercano in vano altrove : la vera democrazia diretta e liquida …Spazzerebbero via le oramai morte e sepolte ideologie in una sorta di “lavatrice smacchiante politica” e ripartendo dalle persone …Riporto esempio 5 stelle e i Pirati esteri : nonostante tutti i buoni propositi, ma entrati nei palazzi e nelle televisioni , entrati nel tritacarne , si sono conformati allo schifo che persiste da anni e siamo punto e a capo…

Forse nemmeno alla Comunità Anonymous si rendono conto di quello che hanno per le mani e di quello che possono fare per rendere il mondo migliore …”E’ più di tutto” e forse non lo sanno …Possono essere più di una qualsiasi rivoluzione sanguinaria…La Comunità Anonymous è sempre stata l’anello mancante di un progetto perseguito da qualche represso frustrato, cercato in vano. che è quello della democrazia diretta e liquida, ma allo stesso tempo non si capisce perché la stessa Comunità non si renda conto di quello che ha a disposizione e di quello che è veramente, auto opprimendosi e auto limitandosi ai soli confini della rete…Anche questa una scelta ben chiara ? 

Insisto sul fatto che forse non se ne rendano conto, incredulo anche, perché a tutto quello che ho scritto manca un tassello perché tutto possa diventare realtà…Un tassello che è una cosa anche fin troppo elementare da capire e allora mi chiedo, come mai ? Pur essendo gli unici ad avere questa opportunità , non vogliono cambiare in positivo questo mondo ?  

In 10 anni mi hanno definito comunista, fascista, nazista, razzista, xenofobo, di sinistra , di centro e di destra, civile e aperto,buonista, populista, democratico, antidemocratico, di tutto e di più e un po me la sono cercata, ma solo per il semplice fatto che piace prendere il “buono” da tutto. Io mi definisco un “moderato visionario passionale” – diciamo – che per fortuna le ha azzeccate tutte negli anni e sulla mia pagina è facile da verificare…Se evidenzio delle contraddizioni, da qualsiasi parte esse provengano, sono inevitabili le reazioni e i commenti della stessa parte toccata di turno. Cosi tanti altri sono alla ricerca di un mondo migliore , tra pregi e difetti, e continuamente attaccati per “partito preso”…La Comunità Anonymous può porre fine a questa situazione che ha creato non pochi problemi all’umanità, ristabilire “le verità” storiche e, qualsiasi esse siano, archiviarle per un fatto culturale e formativo: conoscere per non sbagliare in futuro e a mente libera da tutto. 

Spero che qualcuno rifletta seriamente su quello che ho scritto e che si prodighi nel trovare o mettere in atto, se c’è volontà ovviamente, quel “tassello mancante” così semplice che è sotto sotto il naso. E’ per il bene di tutti… 

Un saluto a tutti gli Anonymous e se vi è piaciuto l’articolo, visto che sono anche poveretto, è inutile spiegarVi come e dove dirottare qualche clic dei Vostri mouse in maniera distaccata e disinteressata …Grazie e ancora un saluto a tutti

anonymous

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *