“No Ius Soli con queste premesse”…Parlo io

Se ho tutta la voglia matta di diventare “russo” e della Russia , vuol dire che piace quella terra e ammiro tutta la sua cultura e tutte le sue tradizioni . Quindi vado in Russia e , come impone la Legge russa, rinuncio alla cittadinanza italiana e “divento russo” …Contentissimo…E ogni “trafila russa” non mi sarebbe un peso: l’ho cercata ! Voluta…Desiderata …Divento anche ortodosso…Che me ne frega delle altre cittadinanza?

Ovviamente è solo un esempio .

La vergogna italiana permetterà di rimanere con le doppie cittadinanze  , come già succede, con quello che ne consegue e con i “travasi” di soldi all’estero.

Con lo Ius Soli questo sarà ancora più incentivato usando i bambini ignari. Chi mi conosce sa che quando toccano i bambini vado in bestia. Poi non è solo con i bambini ma sarà un mezzo (genitore italiano e estero) per creare ancora più casino in Italia.

Quindi , sempre questi “pochi criminali ” di sinistra stanno imponendo un’altra cosa “innaturale e sbagliata” e che nuocerà nuovamente agli italiani.

Prima di tutto devono rinunciare alle cittadinanze di provenienza (parlo dei genitori dei bambini o dei grandi già presenti)  e poi devono rispettare la cultura italiana in tutte le sue forme. Rimettere il crocifisso nelle scuole , neanche per un fatto religioso ma proprio per un fatto di cultura. La lingua, le festività e ricorrenze esclusive italiane. Tutto quello che concerne l’italianità e nessuna interferenza nelle scuole di altro che non sia italiano.

Se questo non va bene vorrà dire che c’è poca intenzione a diventare ITALIANO O ITALIANA ! Allora non spetta a questi signori LA CITTADINANZA , perché se parliamo di cittadinanza non è più un problema di integrazione . Oppure si aboliscano “LE CITTADINANZE” e si accolgano le doglianze deviate e malate dei sinistrati. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *