Scadenze fiscali : il 22 agosto ‘rientro da bollino rosso’

Calendario delle scadenze fiscali di agosto 2022 più snello: dopo l’appuntamento dell’8 agosto con le rate di rottamazione e saldo e stralcio, gli adempimenti ripartono passato il periodo delle ferie. Entro il 22 agosto il versamento delle imposte con maggiorazione dello 0,40 per cento. A fine mese nuovo appuntamento in caso di rateizzazione. Tutti i dettagli contenuti nello scadenzario dell’Agenzia delle Entrate.

Il motivo è legato alla proroga feriale delle scadenze che nel periodo dal 1° al 20 agosto concede una tregua a contribuenti e intermediari. Gli appuntamenti con il Fisco tornano a partire da lunedì 22 agosto, ad eccezione di alcune casistiche.

La prima importante scadenza del mese è infatti fissata all’8 agosto, termine ultimo per pagare le rate della rottamazione e del saldo e stralcio applicando i cinque giorni di tolleranza.

Spazio poi alle imposte sui redditi: il 22 agosto è il termine per pagare con maggiorazione dello 0,40 per cento. Nuovo appuntamento poi alla fine del mese per i non titolari di partita IVA.

Dopo lo stop feriale torna inoltre l’appuntamento con l’esterometro così come con la domanda di esenzione dal pagamento del canone Rai, che interesserà questa volta i titolari di pensioni basse.

Passiamo quindi in rassegna le scadenze fiscali di agosto 2022 indicate nel calendario dell’Agenzia delle Entrate. Scadenze fiscali agosto 2022: il calendario delle date da ricordare :

AdempimentoScadenza
8 agosto 2022Rate rottamazione e saldo e stralcio con 5 giorni di tolleranza
22 agosto 2022Versamento imposte sui redditi con maggiorazione dello 0,40 per cento
22 agosto 2022Adempimenti periodici IVA, IRPEF, INPS
22 agosto 2022Esterometro secondo trimestre 2022
22 agosto 2022Esonero canone Rai pensionati con reddito inferiore a 8.000 euro
31 agosto 2022Seconda rata imposte sui redditi non titolari di partita IVA

Scadenze fiscali 22 agosto 2022: versamento imposte sui redditi con maggiorazione 0,40

Trascorsa la sospensione feriale, il primo importante appuntamento che interesserà partite IVA, dipendenti e pensionati è fissato a lunedì 22 agosto ed è relativo al versamento di saldo e primo acconto delle imposte sui redditi con maggiorazione dello 0,40 per cento.

Come di consueto infatti, il versamento del saldo e dell’acconto delle imposte emerso dalla dichiarazione dei redditi 2022 può essere effettuato entro i 30 giorni successivi alla scadenza ordinaria del 30 giugno, applicando sulle somme dovute la maggiorazione dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo.

Il termine ordinario per i pagamenti con maggiorazione fissato al 30 luglio 2022 cadendo di sabato è automaticamente differito a lunedì 22 agosto 2022, ossia dopo la sospensione feriale degli adempimenti che cadono dal 1° al 20 agosto.

I titolari di partita IVA che hanno optato per il differimento delle imposte sui redditi dovranno versare entro il 22 agosto 2022 anche la seconda rata, in caso di opzione per il pagamento dilazionato.

Di seguito le tabelle con le scadenze da tenere a mente.

  • Rateizzazione saldo e acconto imposte sui redditi 2022 per titolari di partita IVA
  • partita IVA
RATAVERSAMENTOINTERESSIVERSAMENTO (*)INTERESSI
30 giugno0,0022 agosto0,00
18 luglio0,1822 agosto0,18
22 agosto0,5116 settembre0,51
16 settembre0,8417 ottobre0,84
17 ottobre1,1716 novembre1,17
16 novembre1,50

Scadenze fiscali 22 agosto 2022: adempimenti periodici IVA, IRPEF e INPS

Scadenza il 22 agosto anche per gli adempimenti periodici. I titolari di partita IVA sostituti d’imposta dovranno effettuare i consueti versamenti di IVA, ritenute IRPEF e contributi INPS.

Nello specifico, bisognerà pagare gli F24 relativi a:

  • versamento IRPEF delle ritenute alla fonte a titolo di acconto operate dai sostituti d’imposta su:
    • redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di luglio 2022 comprensive di addizionali comunali e regionali;
    • redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese di luglio 2022, provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza corrisposte nel mese precedente. Il codice tributo da utilizzare è 1040 con periodo di competenza 07/2022.

Con lo stesso modello F24 i sostituti d’imposta possono pagare anche i contributi INPS.

La scadenza del 22 agosto comprende anche il versamento IVA:

  • del mese di luglio 2022 per i contribuenti mensili. In questo caso è necessario utilizzare il modello F24 indicando il codice tributo 6007 nella sezione Erario;
  • del secondo trimestre 2022 per i contribuenti trimestrali. In questo caso è necessario utilizzare il modello F24 indicando il codice tributo 6032 nella sezione Erario.

Scadenze fiscali 22 agosto 2022: esterometro secondo trimestre

Ultima scadenza con il “vecchio” esterometro lunedì 22 agosto 2022, termine ultimo per la trasmissione dei dati relativi alle cessioni di beni e alle prestazioni di servizi effettuate e ricevute da e verso soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato.

soggetti obbligati all’invio della comunicazione trimestrale dovranno trasmettere i dati delle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi da e verso operatori esteri, in relazione ovviamente al trimestre di riferimento.

La comunicazione telematica da inviare all’Agenzia delle Entrate dovrà quindi contenere le seguenti informazioni:

  • i dati identificativi del cedente/prestatore,
  • i dati identificativi del cessionario/committente,
  • la data del documento comprovante l’operazione,
  • la data di registrazione (per i soli documenti ricevuti e le relative note di variazione),
  • il numero del documento,
  • la base imponibile,
  • l’aliquota IVA applicata e l’imposta ovvero, ove l’operazione non comporti l’annotazione dell’imposta nel documento, la tipologia dell’operazione.

Come sopra riportato, sono tenuti ad effettuare l’invio dell’esterometro i titolari di partita IVA che effettuano operazione con soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato. Sono escluse dall’obbligo le operazioni per le quali è emessa fattura elettronica o bolletta doganale.

Per le operazioni estere effettuate e ricevute dal 1° luglio 2022 i dati sono trasmessi esclusivamente utilizzando il Sistema di interscambio e il formato del file fattura elettronica, con termini differenziati per le operazioni attive e passive:

  • nel primo caso la trasmissione è effettuata entro i termini di emissione delle fatture o dei documenti che ne certificano i corrispettivi, 12 giorni;
  • nel secondo la trasmissione è effettuata entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello di ricevimento del documento comprovante l’operazione o di effettuazione dell’operazione.

Scadenze fiscali 22 agosto 2022: esonero canone Rai pensionati con reddito inferiore a 8.000 euro

È fissata al 22 agosto anche la scadenza prevista in via ordinaria per il 31 luglio 2022 relativa alle domande di esenzione dal versamento del canone TV.

La proroga feriale concede più tempo ai contribuenti con età pari o superiore a 75 anni che intendono fare domanda di esonero dal pagamento del canone RAI.

Nel dettaglio, l’appuntamento interessa chi ha un reddito non superiore a 8.000 euro, e nel caso in cui il compimento dei 75 anni avvenga entro il 31 luglio.

L’esonero si applicherà per il secondo semestre dell’anno, per poi decorrer per l’intera annualità a partire dal 2023.

Per fare domanda bisognerà compilare il modulo di autodichiarazione che, corredato di copia del documento d’identità, potrà essere presentato:

  • presso un Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate;
  • con spedizione a mezzo del servizio postale in plico raccomandato, senza busta, al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 S.A.T. – Sportello Abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 – Torino.

Scadenze fiscali 31 agosto 2022: seconda rata imposte sui redditi per i non titolari di partita IVA

Un nuovo appuntamento con saldo e acconto delle imposte sui redditi è previsto il 31 agosto per i non titolari di partita IVA.

Entro la fine del mese sarà necessario versare la seconda rata di IRPEF, cedolare secca e altre imposte dovute sulla base di quanto emerso dalla dichiarazione dei redditi.

Per una disamina delle date da ricordare si mette di seguito a disposizione il calendario completo delle scadenze.

  • Rateizzazione saldo e acconto imposte sui redditi 2022 per non titolari di partita IVA
RATAVERSAMENTOINTERESSIVERSAMENTO (*)INTERESSI
30 giugno0,0022 agosto0,00
22 agosto0,3331 agosto0,00
31 agosto0,6630 settembre0,33
30 settembre0,9931 ottobre0,66
31 ottobre1,3230 novembre0,99
30 novembre1,65

(*) In questo caso l’importo da rateizzare deve essere preventivamente maggiorato dello 0,40 per cento.