A tutto spreco… Irriducibili ! Monopoli e il Deposito

Piange il cuore … A cavallo tra il 1989 e il 1990 ho svolto servizio presso il 4° deposito carburanti dell’Esercito Italiano a Monopoli (foto sotto) e c’era la leva militare …Tempo che non ritornerà più , pieno di spensieratezza ma anche di grande formazione … Quella Leva militare che oggi manca e i giovani sono in pasto al vero nemico disarmati …Li vedete come zombie per strada ? Li chiamano i nativi digitali …Siamo alla deriva …Mettendo da parte l’attualità e la mia nostalgia, pensando che quel periodo Gerry Calà registrava il film al Cala Corvino, vorrei evidenziare uno “spreco” nello “spreco” che poi è diventato uno “spreco di vergogna”…Troppo. Qualche anno dopo la mia leva militare e come autista del Colonello Boccardi, il deposito è stato chiuso e abbandonato…Saranno passati oltre vent’anni ed è inconcepibile che un’area cosi vasta non si usi per fini sociali o culturali . Vogliono trovare delle soluzioni per le famiglie e immigrati? Perché spreco nello spreco? Già quando la struttura era attiva durante la mia leva militare, vegetavano dei civili che, per ignoti motivi, percepivano uno stipendo da anni (si definivano invalidi) e venivano anche presi e accompagnato alle loro case…Non facevano assolutamente nulla ! Qualcuno dirà : ma è proprietà dell’Esercito e non possiamo fare nulla ! Non è vero perché lo Stato passa i soldi all’Esercito e non il Papa… Monopoli la definivano “la Rimini del sud” fatta anche di tante contrade e bellissimi posti , mi manca tantissimo “quell’estate”… Infine mi domando: stanno rompendo le palle per immigrati e coop della “feccia sinistrata”, che lucrano sull’immigrazione, e in Italia quante strutture abbandonate come questa ci sono da poter riutilizzare ? Fatemi sapere e denunciate !

deposito1

deposito2

deposito3

deposito4

PER AGEVOLARE IL MIO LAVORO E SE VOLETE DARMI UNA MANO, VISITATE GLI SPONSOR PRESENTI SU QUESTO BLOG. NON C’E’ NESSUN ONERE O IMPEGNO IN QUANTO CERTIFICATO GOOGLE E ALTERVISTA, BASTA SOLO CLICCARE. GRAZIE A TUTTI .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.