L’acqua che beviamo : da Altamura alla Basilicata…Vi racconto la barzelletta…

Prima di entrare nel merito , ricordo che A.r.p.a. e A.r.p.a.b. sono le Agenzie regionali per il controllo ambientale, rispettivamente di Puglia e Basilicata . Queste sono deputate alla prevenzione e ai controlli ambientali. In tutto questo non solo rientra la qualità di quello che beviamo ma anche di quello che respiriamo e inquinamento elettromagnetico …Ricordate bene questo ultimo aspetto “elettromagnetico”

Arrivo al tema di oggi. In queste ore arriva l’assicurazione dell’A.r.p.a.b (Basilicata), come da articolo riportato in foto, ” che le acque del Pertusillo sono pulite ” e parla anche di Pisticci…Io sapevo già che doveva arrivare questa rassicurazione e anche sulla base di una strana coincidenza che vi evito…Sono simili alle stesse rassicurazioni dell’A.r.p.a. Puglia , in tempi non sospetti, sull’ILVA di Taranto…Identiche … Ma sappiamo quello che è successo e che è ancora in essere…

Non poteva essere altrimenti e quindi tutte le denunce di privati cittadini, come anche le analisi erano tutte invenzioni o bufale ? E come mai lo sapevo ?

Allora visto che si parla anche di Pisticci nell’articolo , partiamo da questo comune:

come possiamo fidarci se questi signori dell’A.r.p.a.b.  lasciano trasmettere un antenna in pieno centro e ad alta potenza da un luogo sensibile come il Tribunale di Pisticci e nonostante le denunce e segnalazioni alla stessa agenzia? E in Basilicata situazioni del genere ce ne sono tante e sotto l’indifferenza di tutti.

Arrivo anche in Puglia e parto proprio da Altamura , dove tanti “scirrocati” fanno i fighi parlando di temi che riguardano la società e lo fanno proprio all’interno di più mezzi radiofonici, con antenne posizionate in luoghi sensibili, scuole e uffici dove la permanenza giornaliera è più di 4 ore , inquinando perennemente l’ambiente …E ne sono fieri …Sopratutto poi se si trovano più o meno allo stesso punto (le antenne), il campo elettromagnetico si moltiplica e più emittenti è come se diventassero una sola e ad altissima potenza…I “puritani” “giornalai” lo sapranno?

Questo succede ovunque in Puglia e Basilicata, però non riguarda antenne e tralicci fuori dai centri abitati ma antenne in pieno centro. Altra cosa è drammatica è che con stratagemmi si riesce a far uscire più segnali da un’antenna (come anche quelli telefonici) senza destare sospetti e di conseguenza più potenze e più inquinamento elettromagnerico. Esempio banale : voi vedrete sempre un’antenna da anni che era originariamente destinata ad una sola emittente  ma con un sistema (“diplexer” o “triplexer” ecc.) e senza toccare l’antenna , se prima c’era solo radio 105 (per esempio) ora ci saranno altre 3 o 4 emittenti che trasmettono e magari anche qualche ponte Telefonico, Wifi, e Videosorveglianza …Un una raffica di onde quindi e in pieno centro abitato !

E da anni queste Agenzie regionali che fanno ? Ascoltano Radio Maria , dove si prega ma si inquina all’inverosimile ? Acqua e aria… E’ anche ovvio (visto che si parla anche di antenne) un mezzo di informazione potrà mai fare quello che sto facendo io adesso ? Potrà mai andare contro i suoi stessi interessi ? E siamo quindi al punto di partenza…C’è la casta nazionale e ci sono “le castine regionali” …QUELLE VERE E NON QUELLE CHE DENUNCIANO I REPRESSI O IGNORANTI …La cosa bella è che anche chi omette e suoi cari sono esposti a malattie e decessi …

Dopo tutto questo e precedenti  vi fidate di questi impostori sull’Acqua che beviamo ? 

Chiudo dicendo, se ce qualcuno che vuole intervenire della Magistratura, con un consiglio: visto che durante i controlli i furbetti più volte vengono avvisati dai controllori e di conseguenza vengono abbassate le potenze di emissione, c’è un metodo molto semplice per incastrarli tutti (furbetti e controllori)  e sono i consumi elettrici degli apparati e basta prendere le ultime 3 – 4  bollette enel e fare i calcoli …Stessa cosa vale per l’Acqua: per favore le analisi fateli fare a chiunque ma non all’A.r.p.a.b. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.