Immigrazione : e mica sono tutti italiani da ridere dietro?

Quello che non dicono è che sono stati presi di peso e arrestati . Non sono nemmeno entrati in Australia e questa è la realtà dei fatti . A proposito , mi è stato riferito da un amico che lavora in Australia e come lui, tanti italiani , muti e rassegnati, che continuano a fare il loro lavoro . Certo , poi bisogna votare o venire in Italia per fare le ferie e…Si rialza la testa tra “buonismo, ipocrisia e malattie sinistrate”. Non è solo in Australia, ne ho visti parecchi anche in Russia “di muti e rassegnati” e sono gli “stessi vigliacchi sinistrati” che in Italia “sbraitano” …Era come “nord e sud di un tempo in Italia: chi “insultava erano proprio quelli di origini meridionali” …Continuerò a chiamarle “gravi patologie sinistrate” fino a quando avremo in giro “fecce boldriniane” , razziste (nei confronti degli italiani), parassitarie e che ci hanno portato dove siamo . Cose, queste ultime,  che non hanno nulla a che vedere con “la sinistra e la destra ” morte e sepolte molti anni fa: un conto è la politica che fu , altro sono le malattie e persone da rinchiudere.

Ho cercato articolo e l’ho trovato (di seguito Ansa) ma la notizia non ha avuto “un grande risalto” anche in Europa perché “la stessa feccia”, purtroppo è ovunque.

Per la prima volta da quattro anni, una barca di migranti proveniente dal Vietnam è riuscita a raggiungere le coste dell’Australia. I migranti a bordo sono stati arrestati.

Il Paese aveva finora praticamente azzerato gli arrivi, impiegando le navi della marina per respingere i barconi e costringendo i richiedenti asilo a ripiegare in campi profughi in Papua Nuova Guinea e nell’isola di Nauru.

Una linea dura, portata avanti con una campagna battezzata ‘No way’, che è stata più volte citata come esempio virtuoso di gestione dei flussi migratori dalla Lega di Matteo Salvini.

Il ministro degli Interni del governo australiano Peter Dutton ha spiegato che diverse persone sono arrivate nell’Australia nord-orientale su una barca da pesca. Dutton ha attribuito l’episodio a una falla nella sorveglianza.

I migranti, in tutto 15 persone, sono stati arrestati, mentre la polizia sta verificando se a bordo dell’imbarcazione di fossero altri, riusciti a fuggire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.