Violenza sulle donne e femminicidio : “Sono diventata una buona madre quando ho smesso di essere una buona madre”

Nella giornata mondiale contro la “violenza sulle donne” , parto dal titolo di questo articolo e da una frase di una madre…Purtroppo la violenza sulle donne è sempre esistita e tanto non sappiamo sul tema, per ovvi motivi, ma rimane una vera piaga...L’aspetto più allarmante è che il fenomeno è in netto aumento …In Occidente

Ci ho pensato parecchio e come faccio sempre cerco sempre di trovare una spiegazione all’origine …

Nella pratica e nella natura quindi , le donne partoriscono e crescono i loro carnefici…Madri …La frase di una madre riportata nel titolo mi ha fatto seriamente pensare sull’inquietante aumento di questa vigliaccata maschilista …E’ principalmente una “vigliaccata” …L’aumento si potrebbe spiegare con l’aumento di vigliacchi e nullità , creati dalle loro stesse madri: viziati, coccolati , non pronti alla vita reale e da anni dati in pasto alla tecnologia e quant’altro …Ai primi cedimenti e alle prime difficoltà si cominciano a creare “complessi” …La “cultura” e la sinistra “mammonnaggine”, solo diritti e nessun dovere, sta creando mostri. Dalla scuola , dove salutari schiaffoni sono stati messi al bando e una leva militare obbligatoria abolita, si stanno creando mostri che solo tramite vigliaccate e sui più deboli possono sfogarsi …

Ora esco dall’occidente e vado dove dai primi anni duemila ho affetti familiari : in Russia … Quindi una mia testimonianza diretta : come mai in Russia e nell’est le violenze sulle donne sono poche o niente per fortuna ?  Qualche vigliacco occidentale dirà sicuramente che in una politica come quella di Putin o quelle precedenti , certe cose non si sanno e quindi arriverà alle solite strumentalizzazioni politiche , ma Vi assicuro che non è così…

La “cultura” è diversa: appena maggiorenne , uomo o donna, deve uscire di casa, trovarsi un lavoro e non esiste il “mammismo” che abbiamo in occidente …Vizio, coccole , iper protezione e darla per vinta su tutto …In Russia non c’è tutto questo e Vi assicuro che ho visto donne prendere a calci e schiaffi in pubblico veri professionisti, quando si superava un certo limite e non confondetevi con qualche “russa”, polacca o altro,  che abbiamo in Italia. CI saranno anche qui quelle serie, ma le “zoccole di facili costumi” sono presenti in tutto il mondo, di qualsiasi nazionalità o colore e anche dall’est varie esportazioni negli anni…Mi riferisco alle donne che risiedono e  lavorano, serie e che portano avanti le famiglie nell’est …In sedici anni ho sempre sostenuto che l’est si mantiene grazie alle donne e la loro intelligenza…Le stesse che lavorano nei cantieri o portano i camion…Le stesse che le vedi ai lavori stradali e via dicendo…Donne “con le palle” madri di quei uomini che non gli alzeranno mai un dito e partendo dalla ” scuola “: ricordate prima cosa ho scritto sull’origine ?  E non lasciatevi confondere da repressi sinistrati di merda che abbiamo qui, dove la loro natura deviata produce nulla e solo merda…Per fortuna e in maniera naturale , sta cominciando un “rigetto” fisiologico e automatico da parte dei popoli , come quando si mette un corpo estraneo dopo operazione…

…Come sicuramente anche nell’est ci saranno eccezioni o deficienti  ma Vi assicuro che i dati non sono come da noi e anche uomini ubriachi, non presenti a loro stessi, mariti rovinati , non alzano un dito sulle donne perché le temono e le reputano veramente sul loro stesso piano e parlare di femminicidio, come succede da noi, diventa veramente strano …Perché ? Perché a scuola da piccoli vengono presi a schiaffi (quando ci vuole) dalle loro professoresse senza che queste ultime poi vengano rimproverate dai genitori e succede anche viceversa …SI studia , si educa , si impara veramente la vita e si impara che le parole possono essere più pesanti delle mani …Si studia e si apprende subito che anche il silenzio o l’allontanamento può essere più letale di un pugno …

Da noi i “vigliacchi” sono in aumento e di pari passo con le violenze sulle donne e…Pensate alla frase nel titolo di quest’articolo …

 

violenza-donne

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *